Heroes

Facendo un salto indietro e analizzando gli eroi del passato vediamo che rasentavano la perfezione, non conoscevano la parola "paura". È con l'uomo ragno che nasce il supereroe moderno: spaventato, insicuro, costretto a lavorare e a pagare le bollette,come una persona normale.
È sotto quest'ottica, fondamentale per capire la serie che abbiamo davanti, che i supereroi futuri furono creati.

TRAMA:
Persone comuni che scoprono di avere dei superpoteri, che li rendono quasi instabili, disadattati e pericolosi.
Non vi sono costumi in Heroes, ma persone che combattono per avere una vita normale.
È il professore Chandra Suresh che scopre la presenza di persone con dei superpoteri, andò a New York per continuare le sue ricerche, ma fu assassinato. Mohinder, figlio di Chandra, decide di continuare le ricerche dell'ormai defunto padre, riuscendo a scoprire che il padre aveva un modo per localizzare le persone che possedevano queste capacità. Inizia così a cercarle, sperando di trovare aiuto per le sue ricerche.

CONSIDERAZIONI PERSONALI:
Heroes ci trasporta perfettamente nel mondo dei supereroi moderni. È possibile anche trovare riferimenti a X-men, Superman, Spiderman e altri.
Inizialmente viene presentata la vita di ogni personaggio in maniera molto confusionaria, ma tutte si uniranno fino a trovare il loro posto nella serie.
Ma non ci saranno eroi che sventeranno rapine, sconfiggendo i cattivi. Si tratta di ciò che accadrebbe nella realtà: la paura del diverso, che deve lottare per la propria affermazione sociale.
Senza ombra di dubbio vi consiglio questa serie, che terrà incollati alla sedia persino coloro che non hanno mai letto un fumetto.
Peace&love
-Simone

Commenti

Post popolari in questo blog

How I met your mother

Shadowhunters