Prison break

Uomini che fuggono da una prigione, cosa può esserci di più esaltante? Quest'oggi analizzerò una serie che, come farò sicuramente trasparire, adoro.

TRAMA:
Ci troviamo nel carcere di massima sicurezza di Fox River.
Lincoln Barrows è accusato di aver assassinato il fratello del presidente degli Stati Uniti. Mancano  poche settimane all'applicazione della sua condanna. Il fratello (nonché protagonista delle vicende) Michael Scofield crede fermamente nell'innocenza del fratello, e cercherà di salvarlo con ogni mezzo a disposizione.

IL TATUAGGIO:
Michael decide di inscenare una rapina, di farsi catturare, per poi essere portato nel carcere in cui è rinchiuso il fratello e, insieme a lui, progettare la fuga.
Per spiegare il gesto folle che Michael compie è importante sottolineare in modo accurato la sua personalità: È molto intelligente e, soprattutto, è contro ogni tipo di violenza e ingiustizia. Il tentativo fallito nella rapina è quindi un'azione fondamentale per la realizzazione dell'obiettivo principale di Michael.
Egli è un ingegnere edile, che ha interamente progettato la planimetria della prigione, quindi possiede una pianta e ne conosce i segreti. Ma è matematicamente impossibile che riesca a ricordare tutta la planimetria dell'edificio e la risposta ci viene fornita nella primissima puntata: mostra al fratello un enorme tatuaggio composto da angeli e demoni, la cui disposizione rispecchia perfettamente la pianta dell'edificio. Michael ha lavorato mesi nella realizzazione del piano, cercando di nascondere messaggi codificati sul suo corpo.
Purtroppo i suoi piani saranno ostacolati dalla presenza di detenuti molto pericolosi, che non faranno andare tutto come previsto da Michael. 

IN CONCLUSIONE:

È una serie che considero perfetta, punti di forza fondamentali sono il tema della fuga dal carcere (Forza trainante di molti film di successo) e la trama: il piano di Michael viene svelato puntata per puntata, creando una grande curiosità negli spettatori.
I protagonisti sono a dir poco spettacolari nei ruoli a loro affidati: Wentworth Miller, Dominic Purcell, Sara Tancredi(la dottoressa del carcere che si innamorerà di Michael).
È una serie da seguire attentamente; è molto importante non trascurare nessuna puntata, riesce a creare un grande rapporto con lo spettatore, che si immedesima perfettamente nel ruolo di detenuto, e che gli permette di gioire(o di piangere) al corretto (o non corretto) andamento dei piani premeditati di Michael.
Non delude mai,lascia sempre col fiato sospeso e non accontenta mai lo spettatore, poiché raramente è possibile trovare un lieto fine.
È una serie che consiglio a tutti, anche solo per curiosità.

Peace&Love
-Simone Famao

Commenti

Post popolari in questo blog

Heroes

How I met your mother

Shadowhunters